Siti web low cost: perchè sono dannosi per il tuo business.

Sono in ufficio, un attimo di relax, do una sbirciata alla mia bacheca
ed eccola là: l’ennesima offerta per un sito super low-cost!

La crisi e la saturazione del mercato portano ad una continua vendita a ribasso.

Lo ammetto, ogni volta che ne vedo una mi si accappona la pelle, così ho deciso di scrivere pubblicamente perchè un sito al di sotto di una certa cifra non potrà mai garantirti dei risultati ottimali in termini di visite e fatturato.

Oggi tutti vogliono lavorare nel settore web, l’accesso alle tecnologie di sviluppo è ormai alla portata di tutti.
Basta dare un’occhiata ai profili Facebook e Linkedin per rendersi conto di quante persone sono Founder/ Titolari o amministratori di una web agency o vattelapescaspecialist.
Tutti poi abbiamo un cugino, parente, nipote che “ci fa il sito ad un prezzo irrisorio”.

Un sito che costa poco, “chiavi in mano” con pacchetti preconfezionati non può essere la soluzione giusta per risparmiare.

Nessun esperto di web potrà mai offrirti un piano marketing strategico e un’analisi che rispecchi a 360° i vari aspetti che portano un sito web ad essere performante, ad un prezzo che sia al di sotto di una certa soglia.;

A meno che, previa accordi sottoscritti, non ci sia un’offerta concreta e a tempo, con un obiettivo ben specifico: ad esempio un piano di start-up che ti agevoli con un flusso equilibrato di entrate e uscite.

Un sito web è una vetrina della tua attività; che tu sia un professionista o che tu abbia una società strutturata, l’obiettivo resta sempre lo stesso:
crescere in termini di clientela e fatturato.
(se non ti rispecchi, questo articolo non è per te).

VEDI ANCHE: Il tuo sito porta clienti? Cosa c’è dietro un sito web

Per fare un progetto che tenga principalmente conto di questi due aspetti occorre rispettare queste (le più importanti) fasi di progettazione.

  • analisi e preparazione del progetto
    L’analisi preventiva è la fase iniziale di una progettazione del sito-web.
    Essa comporta l’utilizzo di strumenti specifici per l’analisi delle parole chiavi più adatte a farti trovare sui motori di ricerca, l’analisi dei clienti potenziali, l’analisi dei competitor presenti in rete e nella tua zona di riferimento.
  • Realizzazione struttura e grafica
    Questa competenza prevalentemente  tecnica comporta la conoscenza dei principali linguaggi di HTML, CSS e PHP  e le conoscenze del web design.
    (se non hai capito niente in queste due righe, è normale, hai sicuramente fatto altri studi nella tua vita).
  • Usabilità
    Chi ti offre un sito a basso costo si aspetta sempre che sia tu (cliente) a preparare contenuti da inserire. La verità è che un dentista, un carrozziere o un imprenditore edile non ha spesso idea di come trasmettere agli utenti la propria vetrina.
    Ecco perché credo fermamente che la preparazione dei contenuti, testi e immagini adatte sia compito di un professionista: un web marketer che studi il tuo settore, il tuo cliente tipo e, infine, la tua specifica impresa e la sua mission.
  • Seo
    Per essere funzionale un sito deve essere posizionato sui motori di ricerca:
    Se vendi Décolleté ti rivolgi ad un pubblico femminile o maschile?
    La prima pagina di Google è già un obiettivo molto richiesto (specie nel settore commerciale), figuriamoci la prima posizione!
    La SEO (che sicuramente avrai anche solo sentito nominare) rappresenta una serie di tecniche più o meno complesse che vanno a toccare la scrittura dei testi, la scelta delle immagini e l’uso di link specifici per posizionare in un sito.

 

Tu costruiresti una casa senza un progetto?
Affideresti la sicurezza delle fondamenta della casa in cui abiterai con moglie/marito e figli?

Un progetto di un sito non è diverso da un progetto per la tua casa:

l’analisi dei testi giusti, delle immagini, delle parole chiave
la scelta dei link
i punti di forza e di debolezze
le idee per la struttura

Senza di questo, puoi solo procedere a tentoni, sperando che al primo “terremoto” le mura che hai fatto realizzare reggano…

Alla fine di questo articolo ci vorrebbe una frase ad effetto per concludere in bellezza e l’unica che ho trovato azzeccata è questa:
“se pensi che un professionista ti costi troppo non sai quanto ti costerà un dilettante.”

Cerchi un professionista a cui affidare il tuo business online? Confronta i nostri lavori nella sezione del portfolio

Pamela Del Moro
Post by Pamela Del Moro

One Response to Siti web low cost: perchè sono dannosi per il tuo business.

  1. Ben vengano questi articoli, perchè il 90% degli imprenditori crede che il sito web sia solo un “biglietto da visita” e non sa che il sito web è un elemento ATTIVO del proprio business. Perchè questo avvenga è IMPOSSIBILE creare un sito che funzioni veramente senza prima una corretta analisi (del mercato, dei clienti e dei competitor), progettazione ed un puntuale e periodico studio dei dati analitici.
    Va da se, che un sito low cost NON PUO’ contemplare questi elementi, e rimarrà soltanto un biglietto da vista elettronico, magari anche piacevole alla vista, ma sicuramente non uno strumento di business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *